L’Italia è una penisola circondata dal mare con litorali e porti straordinari che meritano di essere tutelati e valorizzati.  La sinergia tra le due autorità portuali, quella adriatica e quella ionica dovrebbe essere il volano per la crescita.. Ma per crescere servono anche investimenti.
 
 
 
Di questo e di altro, a partire dalle analisi delle dinamiche strategiche, degli impatti socio economici e delle potenzialità della croceristica, si è discusso nel corso della Tavola Rotonda “Portualità e Nautica da Diporto” della XXX Rassegna del Mare organizzata  dall’associazione ecologica scientifica Mareamico nella Sala Ennagonale del Castello Angioino di Gallipoli (LE) il 22 ottobre 2021. 
 
 
Relatori: Jean Pierre Lozato-Giotart – Comitato Scientifico Mareamico/Università “La Sorbonne” Parigi; Fabio Croccolo – Ministero Infrastrutture e Trasporti; Roberto Tomasicchio – Università del Salento; Alberto La Tegola – Università del Salento; Leonardo Damiani – Presidente del Comitato Scientifico Mareamico; Cosimo Durante – Presidente Flag/Gal Terra D’Arneo.
 
In collegamento on line Ugo Patroni Griffi – Presidente ASP Puglia. Modera: Loredana Capone – Presidente del Consiglio Regionale Puglia.
 
 
 
 
 
 
Conclude Teresa Bellanova – viceministro Ministero Infrastrutture e Trasporti.
 
 
 
 
 
 
 
 
Il sindaco di Gallipoli nonché presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, porta i saluti ai partecipanti alla Rassegna.
 
 
 
 
 
Serve una pianificazione integrata orizzontale e verticale per coinvolgere attori  e stakeholders. Un faro per risolvere le diverse problematiche deve essere acceso in primis dai ministeri a  livello nazionale, mentre a livello regionale tutti gli assessorati devono con mettere in campo una serie di attività che agevolino la rete sia in riferimento alla programmazione economica sia finanziaria.
 
 

Commenti

0 Condivisioni