Pesca sostenibile e stato della pesca italiana e siciliana – XXVIII Rassegna del Mare – Terrasini, 5 ottobre 2019

I Mari e gli Oceani hanno un ruolo importante nell’Unione Europea, soprattutto grazie ai settori della Navigazione e della
Pesca.

 

 

L’Unione Europea nel 2012 ha pubblicato una comunicazione sul tema della “Crescita Blu “ e l’adozione della Carta di Livorno ha segnato un passo importante per la strategia Marina del Mediterraneo.

 

 

Mareamico intende affrontare Le difficoltà della Pesca nel Mediterraneo e il relativo impatto sull’economia siciliana in una tavola rotonda per discutere circa:
– La Pesca mediterranea e il ruolo della pesca Siciliana;
– Le specie ittiche pescate e commercializzate;
– Tecniche di pesca tradizionali praticate in Sicilia
– Le caratteristiche organolettiche delle principali specie ittiche;
– Potenzialità dell’Acquacoltura in Sicilia
– Trasformazioni e commercializzazioni dei prodotti ittici Mediterranei;
– Il pescato nella cucina tradizionale siciliana

Hanno partecipato alla Tavola Rotonda i alcuni Rappresentanti Istituzionali ai massimi livelli dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Relatori: Gilberto Ferrari (Federcoopesca), Pino Pernice (Presidente Osservatorio Pesca Mediterranea),  Mario Ferretti Cirspe Roma), Giovanni Basciano (AGCI Pesca), Daniela Mainenti Campus Link University), Toni Di Natale (Accademia Italiana della Cucina), Arturo Mannino (Ittica Siciliana), Marco Arculeo (Università di Palermo), Fabio Fiorentino (CNR-IRBIM), Concetta Messina (Università di Palermo)

 

Coordinatore: Corrado Piccinetti (Università di Bologna, Comitato Scientifico Mareamico)

Commenti