cavalluccio marino

Percorsi didattici per ragazzi nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

 

Isola del Giglio, Giannutri, Capraia 7-9 Settembre 2010

Nell’ambito delle attività promosse in occasione dell’Anno Internazionale della Biodiversità e in esecuzione del programma sulle Aree Protette della Convenzione sulla Diversità Biologica (CBD) varato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’Associazione Mareamico ha organizzato il 7 settembre all’Isola del Giglio e il 9 settembre all’Isola di Giannutri due dense giornate di studio coinvolgendo studenti di età compresa fra i 6 e i 16 anni, divisi in due gruppi di 100 con 20 accompagnatori ciascuno.

Dall’8 all’11 settembre, un’ulteriore iniziativa è stata promossa da Mareamico (in diretta collaborazione con l’Ente Parco dell’Arcipelago Toscano) nell’altra isola del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Capraia, dove 21 studenti hanno soggiornato per tre giorni, accompagnati da guide ambientali  e docenti con i quali, grazie alla felice collocazione geografica dell’isola vulcanica, sono andati alla scoperta di calette, cetacei ed uccelli migratori.

L’esperienza italiana ha dimostrato come la strategia globale di protezione della Biodiversità possa essere applicata soprattutto nelle aree protette, che possono essere lo strumento per riavvicinare le comunità al territorio, responsabilizzandole nei confronti della gestione delle risorse naturali.

I “percorsi” dedicati ai ragazzi in età scolare, in queste iniziative, hanno dimostrato di essere un ottimo strumento per sensibilizzarli al rispetto e alla protezione delle varie specie animali e vegetali.

L’Associazione Mareamico si è avvalsa della preziosa collaborazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), che ha messo a disposizione dei ragazzi in visita di studio il necessario materiale didattico, del Centro Nazionale Iniziative Sociali (Ce.N.I.S.) e della compagnia di navigazione Maregiglio. Anche l’Ente Parco Arcipelago Toscano ha messo a disposizione dei ragazzi il proprio materiale divulgativo improntato alla scoperta della Biodiversità – Biowatching - delle isole toscane. Il Comune e la Provincia di Grosseto, il Comune dell’Isola del Giglio ed il Comune di Capraia hanno patrocinato l’iniziativa.

E’ stato molto importante che i ragazzi abbiano verificato nell’area protetta le interazioni che esistono fra le varie specie animali e vegetali, fino ad arrivare a capire i fondamenti dell’ecologia, quali le “reti trofiche”. Durante un percorso di “snorkeling”, ma anche durante un trekking, questo è stato facilmente visibile, analizzando il comportamento delle varie specie incontrate.